Van den Akker

Koos (1930). Designer di origine olandese, è creatore di vestiti patchwork, decorati con sovrapposizioni di tessuti, inserti e motivi variegati. Dopo aver studiato all’Accademia dell’Aia, sua città natale, si trasferì a Parigi dove venne assunto dalla maison Dior. Tornato in Olanda, aprì una boutique ma decise di tentare l’avventura americana. Era il 1968. Le sue stoffe ricamate ebbero successo al punto che, in poco tempo riuscì ad aprire diversi negozi a Manhattan creando un marchio di prêt-à-porter. La grande personalità delle sue creazioni, in particolare nei vestiti a collage, sono alla base della sua riuscita. Negli ultimi anni, si è ridimensionato ma è rimasta ancora una sua boutique al Greenwich Village.