Troy

Hannah (1900-1993). Stilista americana. In verità, più che creatrice, bisogna considerarla un’imprenditrice della moda, perché si appoggiava a disegnatori come George Samen (anni ’50) e Murray Neiman (anni ’60) e comprava modelli francesi e italiani per rieditarli. Preferiva le griffe italiane e, per questo, le fu conferito nel 1954 l’Ordine al Merito della Repubblica. Debuttò nel 1937, ma trovò un posto alla ribalta solo negli anni ’50. Piccola di statura, si era specializzata in abiti per donne sotto il metro e sessanta, adatti sia al giorno sia alla sera.