Trifari

Gioielleria americana. Discendente da una famiglia napoletana di gioiellieri emigrata negli Stati Uniti nel primo ‘900, Augusto Trifari inaugurò nel 1909 una produzione di gioielli fantasia. L’azienda conquistò dagli anni ’30, con l’arrivo del disegnatore Alfred Philippe, il mercato statunitense. Resi celebri negli anni ’50 dalla first lady Mamie Eisenhower, che li indossò ai balli della Casa Bianca, i bijoux Trifari furono richiestissimi per tutti gli anni ’60 e ’70. Oggi sono molto ricercati dai collezionisti del bijoux d’epoca.