Tositti

Gianni (1934). Imprenditore del prêt-à-porter. A 24 anni, entra nel mondo della moda, facendo il rappresentante di Krizia e girando l’Italia con il suo campionario. Nel 1962, ripete l’esperienza per i Missoni. Nel ’69, fonda, con Aldo Ferrante e Gigi Monti, la Ftm, inaugurando in via della Spiga a Milano una nuova formula di vendita: uno show room collettivo per tutti gli stilisti della loro “scuderia”. L’anno successivo, i tre rilevano Basile. Nel ’72 affidano a Walter Albini il disegno di cinque collezioni e sfilano al Circolo del Giardino di Milano. È la prima avvisaglia di quel che avverrà sotto la Madonnina di lì a poco, con la scelta di Krizia e Missoni di abbandonare la Sala Bianca di Firenze e di sfilare a Milano. Si è occupato dei marchi Genny e Complice al loro inizio e di Callaghan, Issey Miyake, Soprani. È stato il primo a importare il marchio Ralph Lauren in Europa. È consulente stilistico del gruppo turco Beymen. Nel 2002 diventa agente generale del marchio di streetwear tedesco Joop!, con le linee uomo e donna.