Torricelli

Raffaello (1910-2005). Avvocato, è stato presidente del Centro Moda di Firenze dal 1962 al ’65 e dell’Azienda di Turismo dal ’61 al ’70. Come tale, ha appoggiato la vana battaglia di Giovanni Battista Giorgini per dotare Firenze di un Palazzo della Moda e di un complesso urbanistico che, alle Cascine, accorpasse alle necessarie attrezzature fieristiche un albergo, sale per convegni, un cinema, laboratori per l’artigianato del settore, un museo del costume, un centro di documentazione. Con sorprendente anticipo sui tempi, Torricelli ha sempre considerato la moda come una componente fondamentale della cultura contemporanea. Nel decennio alla guida dell’Azienda di Turismo, è stato il principale promotore della costruzione del Palazzo dei Congressi, ha istituito le Mostre mercato d’Arte Contemporanea a Palazzo Strozzi e le Biennali d’Architettura che hanno visto la partecipazione di Alvar Aalto e Frank Lloyd Wright. Nel 1983, ha fondato, restandone presidente per 10 anni, l’Associazione Amici della Galleria del Costume di Palazzo Pitti che è stata assolutamente determinante per lo sviluppo di quel museo.