Tendenza

Vocabolo nato nell’800. Definisce un insieme di segni capaci di esprimere con buona approssimazione il futuro. Focalizzare l’evoluzione dello stile significa tracciare delle tendenze. Più che di teorie sull’origine dei processi — imitazione, distinzione, identificazione, differenziazione, conformismo — si tratta di costruzione dei flussi di orientamento che determinano le mode. Ciascun anello della filiera vede al lavoro specialisti e industriali della catena tessile e abbigliamento impegnati a ridurre i rischi di errore. Per ogni passaggio, perciò, vengono attivati dispositivi di identificazione delle tendenze messe a punto attraverso la concertazione, le consultazioni periodiche di esperti di diversi paesi, membri dei bureaux de style dei comité de mode. Da questo confronto nascono i cahiers de tendences dove vengono illustrati materiali, forme e colori dei nuovi orientamenti, più o meno precisi, seguiti totalmente o parzialmente dai produttori di fibre, di tessuti, di filati, di confezioni con il vantaggio di uniformare le proposte a tendenze comuni e lanciare filoni trainanti.