Garofolo

Nell’estate del 1999, arriva al proscenio per essere entrata nella terna finale dell’Infil Award, premio destinato a giovani creatori di biancheria intima. Nata a Nettuno, si è diplomata all’Accademia Koefia di Roma nel ’91 e ha frequentato uno stage presso la ditta Maska di Scandiano (Reggio Emilia), a fianco dei responsabili del prodotto. Ha lavorato alla 31 Tessile di Velletri, disegnando la collezione Velvet, all’Euromoda di Cassino, all’Hiam Ricci Couture di Roma per collezioni destinate agli Emirati Arabi, nelle aziende romane Elvira Gramano e Storm Country di Roma.

Gramano

Inizia la sua carriera a Napoli, trasformando un paracadute di seta, trovato in campagna nell’immediato dopoguerra, in un fiabesco abito da sposa. Nascono così la ditta e la linea Elvira Gramano, firma che approda anche a Pechino e a Shanghai, dove per la prima volta mannequin cinesi indossano abiti da sposa di stile occidentale. La ricchezza dei dettagli e la manifattura tradizionale, artigianale, caratterizzano i modelli.