Piattelli, Bruno

Piattelli Bruno (1927). Stilista romano. Dopo gli studi di Diritto, ha cominciato la carriera affiancando il padre nell’attività sartoriale

Bruno (1927). Stilista romano. Dopo gli studi di Diritto, ha cominciato la carriera affiancando il padre nell’attività sartoriale fino ad allora mirata a una clientela internazionale privata. Negli anni ’60, comincia a puntare sullo stilismo per le grandi industrie e nascono i contratti con Ellesse, Lebole, Lanerossi. Nel ’69, si aprono i primi Piattelli Corner nei grandi magazzini come Barney’s a New York e Takashiyama a Tokyo, mentre l’Alitalia gli affida le divise per gli uomini di terra. Lavora molto per il cinema e per il teatro. È suo l’abito di lino bianco indossato da Marcello Mastroianni nel musical Ciao Rudy.

Per il grande attore italiano, realizza quasi tutti i costumi della sua lunga carriera. Ma Piattelli è anche il sarto di Manfredi, Tognazzi, Nero. Molti i suoi clienti stranieri come Michael Caine e Orson Wells. È anche stilista di moda femminile e tra le attrici ha vestito Virna Lisi, Mireille Darc e Gina Lollobrigida. Negli anni ’70, firma una linea di biancheria per la casa e di tessuti per l’arredamento. Dal ’93 al 2001 è stato fra i consiglieri del sindaco di Roma Francesco Rutelli.

Leggi anche:

Le divise Alberta Ferretti per Alitalia

Lanerossi presenta “il filo rosso delle idee Lanerossi 200 anni”

Ellesse

Ellesse. Azienda di abbigliamento sportivo fondata nel 1959 a Perugia da Leonardo Servadio. Sono pantaloni da sci il prodotto di partenza.

Ellesse. Azienda di abbigliamento sportivo fondata nel 1959 a Perugia da Leonardo Servadio. Sono pantaloni da sci in tessuto elasticizzato il prodotto di partenza. Sette anni più tardi, la domanda obbliga a costruire una nuova sede e un nuovo stabilimento.

Elesse
ellesse -Leonardo Servadio

Nel ’70 e nel ’74, il successo è alimentato dai rivoluzionari e brevettati jet pant (verranno esposti nella mostra che, nel ’79, il Centre Pompidou di Parigi dedica al design italiano). Ma anche da un’innovativa giacca imbottita sempre per lo sci. Successivamente, il campionario si allarga al tennis, al windsurf, ai costumi da bagno, al tempo libero. L’azienda, che è la prima del settore a firmare esternamente ogni capo, attua una massiccia politica di sponsorizzazioni. Infatti via via negli anni vengono scelti campioni della racchetta fra cui Boris Becker, 10 squadre nazionali di sci, open di tennis, nazionale italiana di calcio che nell’82 diventa campione del mondo.

Ellesse
ellesse vintage ski wear

Nell’88, il marchio viene ceduto in licenza negli Stati Uniti e in Canada, nell’89-90 in Giappone. Nel ’93, il Gruppo Pentald Plc acquisisce il 90 per cento della società, completando l’operazione e rilevando anche il marchio negli Stati Uniti e in Canada fra il ’95 e il ’97.

Sono della Ellesse la giacca Magic Air e il corredo di gara di Jean Luc Cretier, lo sciatore francese che, nel ’98, ha vinto la discesa libera alle Olimpiadi di Nagano.

Potrebbe interessarti anche

Supreme: la voce del dizionario della moda

Virgil Abloh e Mercedes: lo stilista firma la  nuova classe-g