Fémina

Fémina è una rivista storica nel panorama dell’editoria femminile francese. Nasce nel 1901 come bimensile. Poi, diventa mensile.

Rivista storica nel panorama dell’editoria femminile francese. Nasce nel 1901 come bimensile. Poi, diventa mensile. Dal suo debutto, il periodico porta in campo l’emancipazione professionale della donna e punta a valorizzarla. Non a caso, nel 1905 vara il Prix Fémina per il miglior libro di una narratrice. Una sua rubrica di lettere sollecita le donne a prendere posizione sui problemi sociali e politici. Fra i suoi collaboratori, Colette, Man Ray, gli illustratori Domergue, Boutet de Movel, Lepape, i fotografi Gullot, O’Doyé, D’Ora, Lipnitzki. Nel ’40 cessa le pubblicazioni, riappare nel ’45 ma sporadicamente. Nel ’56, viene rilanciato con la testata Le Nouveau Fémina. Ha vita breve.

Leggi anche:

Harper’s Bazaar

L’Art et la Mode

Man Ray: il dadaista tra fotografia e moda