Gregis

Daniela Gregis. Stilista bergamasca. Entra nel mondo della moda con un bagaglio culturale classico. A incuriosirla è una zia, abile a lavorare l’uncinetto. Questa tecnica di lavorazione antichissima è una costante nelle sue collezioni: proposte di passate tendenze che si aprono alla modernità. Presenza fissa nel calendario ufficiale di Camera Nazionale della Moda Italiana, Daniela inizia la sua avventura nella moda nel 1987 con il marchio Ok’am. Nel 1997, dopo aver collaborato con Naj Oleari Tomahawk e Team Bribon, debutta con la sua prima linea inaugurando un laboratorio/sartoria a Bergamo (oggi i laboratori sono tre).

Benedetta Barzini per Daniela Gregis

Negli anni, saputo conquistare il mercato, è riuscita a varcare i confini italiani insediandosi a Parigi, Stati Uniti e Giappone (del Sol Levante trae moltitudini ispirazioni). La sua moda potrebbe essere definita nostalgica, tradizionale; una reazione creativa fatta di ricordi. Silhouette raffinate avvolte da grandi sciarpe e mantelle lavorate a maglia e che  si prestano ad evidenziare il suo amore per il fatto a mano. Per Daniela, infatti, l’eleganza non si nutre di eccessi ma si ciba di amore per il proprio lavoro. La classe è nella natura della donna senza distinzione di età o ceto sociale. Per tal motivo, nella collezione FW 16/17, in passerella sfila Benedetta Barzini, ex modella e giornalista italiana non più giovane ma dal fascino innato. 

 

Leggi anche

Calendario Milano Fashion Week 2020, tante le novità