Drill

Drill è un tessuto di cotone molto robusto e pesante, ad armatura saia, simile al denim.

Drill è un tessuto di cotone molto robusto e pesante, ad armatura saia, simile al denim. Fabbricato con filati di basso titolo (cardati) ma di buona qualità. Usato negli Stati Uniti, intorno agli anni ’40, solitamente bianco o color cachi, per abiti da lavoro. Successivamente ha trovato impiego in divise militari o coloniali e oggi per abiti estivi sia maschili sia femminili.

Potrebbe interessarti anche

Denim-mania le italiane preferiscono Jacquemus

Armatura : la voce del dizionario della moda

Cotonificio Albini

Il cotonificio Albini è un azienda fondata nel 1876 ad Albino, vicino a Bergamo. Oggi l’azienda, guidata dai fratelli Silvio, Andrea, Stefano e dal cugino Fabio, è conosciuta a livello internazionale.

Il cotonificio Albini è un azienda fondata nel 1876 ad Albino, vicino a Bergamo. Si tratta di area che detiene un primato per l’alta concentrazione di industrie tessili soprattutto del cotone. Il cotonificio Albini è sempre stata a conduzione familiare: alla quarta generazione della famiglia fondatrice si affiancano maestranze di solida e antica esperienza. L’attenzione alla qualità, il servizio alla clientela, una grande varietà di offerta e tanti milioni di metri di tessuto prodotti ogni anno hanno consentito all’azienda, guidata oggi dai fratelli Silvio, Andrea, Stefano e dal cugino Fabio, di ottenere una posizione di rilievo internazionale.

Leggi anche

https://www.mam-e.it/moda/agritessuti dall’italia l’evoluzione green

https://www.mam-e.it/moda/n21 libridizzazione delle forme e dei tessuti

Chinz

Chinz. Termine che, nella sua derivazione dall’indù (chint), indica l’origine indiana di questo tessuto. Tessuto di cotone stampato.

Chinz. Termine che, nella sua derivazione dall’indù (chint), indica l’origine indiana di questo tessuto. Tessuto di cotone stampato che un sottile strato di amido rende lucido e impermeabile. Usato nell’arredamento già nel ‘600, stampato in accordo al gusto dell’epoca a fiori e frutta, coloratissimi uccelli, il chinz, dal tempo della dominazione inglese in India, cominciò a essere prodotto in Inghilterra e in Irlanda e di qui si diffuse in tutta Europa. L’arrivo della plastica ne sostituì la presenza negli arredi pratici. La moda si è ricordata del chinz usandolo in nuova leggerezza sia per modelli estivi, sia per gli impermeabili, festosi di colore o invece nerissimi, nell’accezione del cirè con effetti raso. (Lucia Sollazzo)

Casnati

Azienda produttrice di manufatti in seta fondata da Basilio Casnati nel 1840. La produzione di seta, lana e cotone riscuote subito ampi riconoscimenti

Azienda produttrice di manufatti in seta fondata da Basilio Casnati nel 1840. La produzione di seta, lana e cotone riscuote subito ampi riconoscimenti vincendo numerosi premi in occasione delle esposizioni industriali. Nel 1866 al fondatore Basilio subentra il figlio Carlo e nel 1918 infine, rimane unico proprietario il figlio di questi, Basilio, dopo l’abbandono dell’attività da parte del fratello Ernesto. A metà degli anni ’20, l’azienda attraversa un periodo di crisi finanziaria. La dirigenza chiede il supporto del Credito Italiano, che entra nella società in maniera consistente. Nel 1929 la Casnati dichiara fallimento, cessando definitivamente la produzione nel 1933.

Batik

Batik. Parola malese che significa punto, disegno. È un processo di stampa, perfezionato dagli abitanti dell’isola di Giava sin dal V secolo dopo Cristo…

Batik. Parola malese che significa punto, disegno. È un processo di stampa, perfezionato dagli abitanti dell’isola di Giava sin dal V secolo dopo Cristo. La seta stampata a motivi batik fu presentata per la prima volta in Francia all’Esposizione Universale di Parigi del 1900. Prima della tintura, si coprono con cera liquida le parti che non vanno colorate. Si ottiene così il tipico effetto marmorizzato o puntinato, con motivi irregolari, più o meno elaborati, che risultano unici e irripetibili. Quelli di cotone sono usati per “pagnes” africani e “sarong” indonesiani, quelli su seta sono spesso opera di artisti.

batik
Pagnes in cotone africano

Bandana

Bandana. Fazzoletto di cotone a fiori naif su fondo di colore forte rosso, giallo, blu, violetto, realizzato con un arcaico metodo di tintura hindy…

Bandana. Fazzoletto di cotone a fiori naif su fondo di colore forte rosso, giallo, blu, violetto, realizzato con un arcaico metodo di tintura hindy, “tie-dyeing”. Molto usato dai cowboy del West americano, portato ripiegato a triangolo per proteggere il naso dalla polvere o legato sul capo, annodato sulla nuca.

bandana
Bandana Cowboy

Negli anni ’60 i figli dei fiori ne fecero un tocco caratteristico del loro abbigliamento; La portano sempre e dovunque annodato sul capo il fotografo cult americano Bruce Weber, il mitico Kurt Cobain dei Nirvana e il vincitore del Giro d’Italia e del Tour 1998 Marco Pantani. La bandana si vede molto anche nelle isole mediterranee, e in particolare a Pantelleria, riportato in voga da Giorgio Armani e dai suoi ospiti.

Chiffon

Chiffon. Tessuto lieve, leggero, aereo soprattutto in seta, in cotone o materiale sintetico. Usato in prevalenza per abiti da sera o bluse trasparenti.

Chiffon. Tessuto lieve, leggero, aereo soprattutto in seta, ma anche in cotone o materiale sintetico. Usato in prevalenza per abiti da sera o bluse trasparenti. Prediletto per la confezione di lunghe sciarpe o foulard, in colore unito sfumato o stampato.

La sciarpa di chiffon rappresenta un elemento ricorrente e variamente interpretato nella moda, dove riappare e scompare, sempre però presente sin dai primi del 1900.