Leddi, Colomba

Colomba Leddi, stilista milanese. Le sue collezioni sono indipendenti da tendenze o mode. Forme e materiali provenienti da varie epoche e culture.

Colomba Leddi (1963). Stilista milanese. Ha frequentato il Conservatorio di musica Giuseppe Verdi e si è diplomata all’Istituto Marangoni. Negli anni ’80, inizia a collaborare con vari stilisti tra cui Nanni Strada. Dal 1992 entra a far parte del gruppo “Frammenti”, fondato da Ada Lusena (stilista che ha lavorato con Walter Albini e Romeo Gigli). Dopo 4 anni, apre inoltre il suo atelier, all’interno di un cortile in un vecchio palazzo di via Revere. Le sue collezioni sono assolutamente indipendenti da tendenze o mode. Si basano su forme e materiali provenienti dall’esperienza di varie epoche e culture reinterpretate con sensibilità personale. È un nuovo modo di intendere la sartoria: su una base prestabilita, molte sono le variabili, che seguono il gusto e le esigenze della cliente, con cui si scelgono insieme tessuti e colori. Spesso sono pezzi unici, costruiti artigianalmente e anche su misura, secondo canoni di raffinata sartorialità.

Colomba Leddi
Look Colomba Leddi

Colomba Leddi, gli anni 2000

Opera di fantasia, che spesso mescola motivi tradizionali con influssi orientali, per abiti caftano, giacchini ricamati con fodere a contrasto. Uso sapiente dei particolari e dei dettagli, ricami preziosi. La ricerca è particolarmente attenta ai materiali, garze di cotone, sete indiane, ma anche lino e cotone per l’estate, velluto, lane ruvide scozzesi, tessuti jacquard per l’inverno. Nel marzo 2002 le collezioni autunno-inverno di Colomba Leddi sono ospiti della 17a edizione del Workshop parigino, insieme a un’altra decina di nomi emergenti della moda italiana. Nell’ottobre 2003 è a White Milano, la rassegna di Superstudiopiù riservata all’abbigliamento femminile e agli accessori.

Leggi anche: 

Albini

Pitti Uomo, verso lo slittamento