Caron

Caron. Marchio di profumi creato nel 1904 da Daltroff. Le fragranze sono racchiuse, a partire dal 1911, sempre in eleganti flaconi di cristallo Baccarat.

Caron. Marchio francese di profumi creato nel 1904 ad Asnières da Ernest Daltroff (1870-1941). Alle prime fragranze, Royal Caron e Chantecler, del 1906, ne sono seguite tantissime altre, racchiuse, a partire dal 1911, sempre in eleganti flaconi di cristallo Baccarat: Narcisse Noir, Tabac Blond, Bellodgia. Nel ’21, anno in cui Daltroff trova un sapiente alleato di naso e misture in Michel Morsetti, il profumo Nuit de Noël segna il debutto della Caron Corporation americana sulla Fifth Avenue di New York, indirizzo prestigioso come quello del negozio parigino al 10 di Place Vendôme. Tra i profumi più celebri di Caron (il nome è quello di un mitico acrobata d’inizio secolo), L’Infini (nato nel ’12 e riproposto nel ’70), Pour un Homme (’34), Fleurs de Roccaille (’33) e Le Muguet du Bonheur, lanciato, secondo l’usanza francese, il primo di maggio, nel ’52. Più vicino a noi, il successo di Nocturnes, dell’81. Le scatole chiodate della cipria Peau Fines, nata negli anni ’30, sono state imitatissimi oggetti del desiderio femminile. Nell’87, Caron è stato assorbito dal gruppo Cora-Revillon.

Leggi anche: 

Serge Lutens 

Tiffany ritorna nel mondo dei profumi 

Madreperla

Madreperla. Indica lo strato interno di alcune conchiglie. Iridescente, dai riflessi rosa, azzurri e grigi, viene utilizzata per realizzare bottoni

Indica lo strato interno di alcune conchiglie. Iridescente, dai riflessi rosa, azzurri e grigi, viene utilizzata per realizzare soprattutto bottoni, ma anche accessori. La sua polvere è utilizzata anche per il trucco, negli ombretti e nelle ciprie.

Leggi anche:

RIMMEL

Simone Rocha 2020-2021: l’irresistibile fascino dell’oceano

Chandelier 2018: il gioiello della vanità