Tosi, Piero

Piero Tosi.Costumista italiano.Studia Belle Arti nella sua città natale, Firenze. Sul palcoscenico di Boboli inizia il suo sodalizio artistico con Visconti.

Piero Tosi (1927). Costumista italiano. Studia Belle Arti con Ottone Rosai, nella sua città natale, Firenze. È sul palcoscenico di Boboli che inizia il suo lungo sodalizio artistico con Visconti, che lo introduce nel cinema affidandogli i costumi di Bellissima.

Collaborerà a tutti i grandi film di Visconti, adottando volta a volta il minuzioso realismo quotidiano (Rocco e i suoi fratelli) o la fastosa ricostruzione d’epoca (Senso, Il Gattopardo), compito per il quale la sua profonda cultura figurativa lo rende particolarmente dotato.

tosi
Costume per “Il Gattopardo”

In film come La caduta degli dei, Morte a Venezia, Ludwig la scelta di tessuti, fogge d’abito e arredi contribuisce in maniera decisiva alla narrazione cinematografica e agli intenti di Visconti. Intensa anche la collaborazione con Mauro Bolognini (Il bell’Antonio, Metello, La viaccia, Senilità), tutti adattamenti di opere letterarie di cui i costumi di Tosi restituiscono prodigiosamente le atmosfere, e con Liliana Cavani (Il portiere di notte, Al di là del bene e del male).

Più occasionale quella con Fellini (l’episodio Toby Dammit), Pasolini (Medea), De Sica, Comencini, Castellani. Ha teorizzato l’impossibilità per un costumista di diventare stilista e viceversa.

Ha vinto numerosi Nastri d’Argento. Nel 2003 ha realizzato i costumi per la versione televisiva della Bohème, per la regia di Carlo Battistoni. Da alcuni anni insegna al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma.

tosi

Leggi anche:

Piero Tosi-il-grande-costumista-italiano

La-Traviata-i-costumi-di-scena-firmati-da-Chiuri-e-Piccioli

Nepo, Arik

Nepo Arik. Fotografo russo di formazione francese. Nel 1937 inizia a lavorare per l’edizione francese di Vogue e, un anno più tardi, per quella inglese.

Nepo Arik. Fotografo russo di formazione francese. Dopo avere studiato per diventare operatore cinematografico, nel 1937 inizia a lavorare per l’edizione francese di Vogue e, un anno più tardi, per quella inglese. Dopo avere combattuto nella seconda guerra mondiale, riunisce attorno alla sua persona lo staff di Vogue Francia. Muore nel 1961.

Nepo
Foto by Arik Nepo, 1936

Leggi anche:

Nakayama, Iwata

Mostra-fotografica-alle-gallerie-d’italia-la-milano-bombardata

Manuel Alves & José Manuel Gonµalves

Manuel Alves & José Manuel Gonµalves. Griffe portoghese dal nome dei due soci che l’hanno varata partendo da una boutique nel Barrio Alto di Lisbona.

Manuel Alves & José Manuel Gonµalves. Griffe portoghese dal nome dei due soci che l’hanno varata nel 1981, partendo da una boutique nel Barrio Alto di Lisbona.

I due stilisti firmano anche costumi teatrali e collaborano con i marchi Carlo Giotto, Mauritius e Quazar.

Nel 1995 il passaggio a Bruxelles e poi l’esordio in teatro di Manuel Alves & José Manuel Gonµalves, con la creazione dei costumi per I giganti della montagna di Pirandello. Nasce la prima linea di prêt-à-porter, che prende il nome dei due stilisti. Nello stesso anno vincono il Globo de Ouro e il Look Elite per la migliore collezione dell’anno, riconoscimento quest’ultimo bissato l’anno seguente. Dopo il teatro, arriva l’esperienza cinematografica con i costumi per il film Trafico di João Botelho. All’inaugurazione del Museo della Moda di Lisbona l’opera dei due designer è rappresentata, con alcuni capi simbolo della loro creatività.

Manuel Alves & José Manuel Gonµalves

Leggi anche:

Museu Nacional do Traje

Madame Figaro