Grumbach, Didier

Grumbach Didier (1937). Presidente della Federazione Sindacale della Moda Francese. La sua carriera comincia nel 1963 con l’impresa di famiglia

Didier (1937). Presidente della Federazione Sindacale della Moda Francese. La sua carriera comincia nel 1963 quando assume la responsabilità dell’impresa di famiglia fondata dal nonno Cerf Mandés-France, che opera nel campo della confezione. È lui a spostare la rotta dell’azienda verso l’alta moda pronta, soprattutto in alleanza con Saint-Laurent. E più tardi, come stratega della società, Créateurs & industriels, varata nel 1971, dando spazio a giovani designer come Ossie Clark, Jean Charles de Castelbajac, Emmanuelle Khanh. Nel 1978 Grumbach diventa presidente della società Thierry Mugler. Sia come industriale, sia nel suo ruolo istituzionale è sempre stato molto attento alle possibili forze emergenti della moda. Ha pubblicato nel ’93 Histoires de la Mode, presso le Editions du Seuil. Dall’89, è direttore dei corsi di studio all’Istituto Francese della Moda.

Leggi anche:

Naughty Fruity: il nouveau né della collezione Les Exceptions Mugler

Yves Saint Laurent nelle sale con “Celebration”

Castellane (de) , Victorie

Castellane. Parigina, cresciuta in una famiglia aristocratica, dal 1998 è la creatrice visionaria della di alta gioielleria della Maison Dior.

Victorie de Castellane. Parigina, cresciuta in una famiglia aristocratica, dal 1998 è la creatrice visionaria della di alta gioielleria della Maison Dior. Appassionata di gioielli sin dalla più tenera età. Victoire predilige i volumi importanti, le pietre colorate, gli smalti. Inoltre, le sue collezioni sono ispirate alla natura e alla fantasia. E i loro nomi riportano immediatamente a un mondo onirico e meraviglioso dove tutto è possibile. Spesso meccanismi complessi permettono al gioiello di muoversi. come nel caso dell’ultima collezione battezzata “Milly la Carnivora”, in omaggio al giordino di Christian Dior a Milly-la-Forêt e ispirata a otto tipi di fiori carnivori.