Martial e Armand

Martial e Armand. Casa di moda franco-inglese. È un raro caso di alleanza stilistica sovrannazionale. Cominciò la propria attività nel 1905

Casa di moda franco-inglese. È un raro caso di alleanza stilistica sovrannazionale. Cominciò la propria attività nel 1905 e la chiuse nel 1951. Le vetrine si aprivano in Place Vendôme, in rue de la Paix a Parigi e in Albermarle Street a Londra. Inoltre, la società fu costituita da Jules Renou, Elie Dupui, Marie Vallet, Walter Shyeer e Milton Abelson.

Leggi anche:

Yves Saint Laurent nelle sale con “Celebration”

Paris Fashion Week: il menswear parigino sfila in digitale

Sanlorenzo

anlorenzo. Casa di mode torinese. Ha sfilato sulla passerella romana dell’alta moda dal 1968 al ’76. Fondata da Teresa Sanlorenzo nel 1945.

Sanlorenzo. Casa di mode torinese. Ha sfilato sulla passerella romana dell’alta moda dal 1968 al ’76.

Fondata da Teresa Sanlorenzo nel 1945, la sartoria ai suoi inizi lavora solo con modelli francesi di haute couture per clienti private. Via via, si affranca dalla sudditanza. Nel ’68 si affiancano alla madre le figlie Enrica e Paola, e dal ’75 l’azienda partecipa con le sue collezioni di prêt-à-porter alle manifestazioni milanesi.

Dal ’77 Enrica si mette in proprio come Enrica Massei, mentre Paola porta avanti il marchio di famiglia.

Sanlorenzo
Modella sfila con abito dell’atelier Sanlorenzo

Leggi anche:

Altaroma-slitta-a-febbraio

Valentino-haute-couture-2021-lo-stravolgente-piccioli

Pirovano

Pirovano. Casa di moda italiana. Pochi anni prima della seconda guerra mondiale, Emma Maria Bonfanti, dopo alcune modeste ma fortunate esperienze …

Casa di moda italiana. Pochi anni prima della seconda guerra mondiale, Emma Maria Bonfanti, dopo alcune modeste ma fortunate esperienze commerciali nel campo dell’abbigliamento e con l’aiuto delle sorelle Iride e Anita, dà avvio in forma poco più che artigianale alla realizzazione di modelli, frutto della sua intelligente creatività.

Nonostante le difficoltà legate allo scoppio della guerra, le sue creazioni di sartoria, associate a quelle del marito Felice Pirovano, noto pellettiere, diventano subito celebri. I negozi di pelletteria di via Montenapoleone n.1 e quello di sartoria del n. 8 sono meta della migliore e più esigente clientela milanese. Nei laboratori lavoravano oltre 100 persone. Oggi, l’atelier è sempre fedele all’antica cura dei particolari e alla ricercatezza sartoriale, virtù di mestiere applicate a uno stile in evoluzione con i tempi.

Leggi anche:

Montenapoleone district chinese new year

L’Alta Moda Dolce &Gabbana diventa un Family Affair

Maud et Nano

Maud et Nano. Casa di moda francese, nata nel 1942 da una costola di Suzy.Furono, infatti, due dipendenti di quella maison che si allearono per darle vita.

Maud et Nano. Casa di moda francese, nata nel 1942 in piena occupazione tedesca da una costola di Suzy. Furono, infatti, due dipendenti di quella maison che si allearono per darle vita. Maud aveva diretto le vendite e Nano era una modellista. Si misero insieme, affittarono una sede prestigiosa in Faubourg Saint-Honoré ed ebbero successo. Nel ’55, Nano se ne andò. Maud resse sino al ’64.

maud et nano
cappello by maud et nano

Leggi anche:

Suzy Menkes-lascia-Vogue-dopo-sei-anni

Vogue

Elise Topell

Elise Topell. Casa tedesca di moda, nata pochi mesi dopo la fine della guerra e chiusa agli inizi degli anni ’70. Prende il nome dalla sua fondatrice.

Elise Topell. Casa tedesca di moda, nata pochi mesi dopo la fine della guerra e chiusa agli inizi degli anni ’70. Prende il nome dalla sua fondatrice, considerata la Madame Vionnet della Germania. Dopo aver lavorato per alcune maison di Berlino, nel ’45 apre un suo atelier nell’ex capitale, per trasferirsi pochi anni dopo nel castello di Briebach, presso Wiesbaden, dove vengono presentate le collezioni.

Elise Topell
modello di Elise Topell

Potrebbe interessarti anche

Vionnet: la voce del dizionario della moda