Fasonista

Fasonista. Termine che deriva dal francese, lavorazione “à faµon” per definire capi d’abbigliamento confezionati in serie, su di un modello base.

Fasonista, o Fassonista o Façoniste. Termine che deriva dal francese, lavorazione “à faµon” per definire capi d’abbigliamento confezionati in serie, su di un modello base. Oggi, il fasonista si identifica con un confezionista o un’azienda di confezioni che realizza capi d’abbigliamento per conto terzi. Generalmente con materiale semilavorato (ad esempio il tessuto precedentemente tagliato). Il lavoro dei fasonisti — che spesso operano parallelamente con uno o più propri marchi — si rivolge a boutique, negozi di moda. Ma, soprattutto, alla grande distribuzione che appone ai capi una propria etichetta, un proprio marchio. Questo quando la lavorazione “à faµon” non è richiesta da firme note che non hanno la possibilità di produrre grandi quantità di modelli.

Leggi anche

Fashion Book

Gft: gruppo finanziario tessile, la voce del dizionario della moda

Le Costantine, l’eccellenza made in Italy fatta di sole donne