El Charro

El Charro ha conquistato una buona fetta di mercato sin dagli anni ’80, proponendo uno stile country west urbano

Ha conquistato una buona fetta di mercato sin dagli anni ’80, proponendo uno stile country west urbano con molte evocazioni del mondo indiano americano. Propone soprattutto stivali, cinturoni con grandi fibbie, jeans istoriati di perline, giacconi in velluto, giacche sfrangiate.

Il fondatore del brand è Marcello Murzilli. L’intuizione è stata quella di rilevare negli anni ’70 licenza e fabbrica degli stivali Camperas (poi da lui rinominati Camperos) e di portarli in Italia, dando vita a un mito e a uno status symbol di quegli anni.

Leggi anche:

Dr. Martens

Lo stile western è un evergreen

Stivale

Indice

  • la storia
  • lo stivaletto in raso da donna
  • lo stivale negli anni 60-70…
stivale- 700
lo stivale- nel 700

La storia

Si può definire semplicemente come una calzatura composta di gambale che raggiunge o supera il ginocchio, mentre lo stivaletto, sua variante classica, fa terminare il gambale fra la caviglia e la metà del polpaccio. Inizialmente è una calzatura prettamente maschile. Nel ‘700 se ne realizzano modelli raffinati in cuoio ricamato o spartani in pelle di bue.

stivaletto donna
stivaletto donna

Lo stivaletto in raso da donna

Durante la seconda metà dell’800, la moda femminile voleva stivaletti in pelle o raso di seta variamente lavorati, con un tacco importante e lacci come stringhe o una sequenza di bottoni laterali. Poi, per alcuni decenni lo stivale cade nell’oblio per fare la sua apparizione a “tronchetto”, corto e con l’elastico, grazie ai Beatles e al loro successo.

Versace anni 80
Versace

Lo stivale negli anni ’60-’70…

Dagli anni ’60 ai ’70 rivive una vera grande stagione: camperos e texani vestono indistintamente i piedi di uomini e donne, mentre trionfa il “moschettiere” in nappa o il “Barbarella” appena sopra il ginocchio, in camoscio o in vernice. Gli anni ’80 lo vedono maculato mentre dal ’90 in poi trionfa lo stile firmato: in pizzo e da sposa (Valentino), rigoroso e severo (Armani), vivace e pop (Versace) fino ad arrivare allo stivale in denim strappato e tagliato proprio come i jeans o a quello da sera, con tanto di gioielli veri o presunti tali.

Tanino Crisci