Rivolta

Rivolta. Calzoleria milanese su misura. Nata nel 1883, aveva una vetrina in via del Gesù dove Enrico si distingue per l’eccellenza delle sue creazioni.

Calzoleria milanese su misura. Nata nel 1883, aveva una vetrina in via del Gesù dove Enrico si distingue per l’eccellenza delle sue creazioni. Per volere del figlio Franco, l’attività si sposta in via Verri dove resta fino alla chiusura definitiva negli anni ’60. Si deve attendere il 2009 e l’intuizione di Fabrizio Rivolta, amministratore delegato del Gruppo e titolare della Calzoleria in quanto tris nipote del fondatore, perché l’atelier riapra i battenti. In marzo viene inaugurata la boutique in via Spiga 17. Qui gli storici modelli come la Blake, la Goodyear o la Norvegese si possono richiedere oggi come cent’anni fa, potendo contare sulla professionalità di artigiani qualificati.

Ma il vero plus scaturisce dall’incontro fra tradizione e tecnologia. Solo qui la forma per la scarpa su misura viene realizzata utilizzando il SYL System (Sign Your Last), un metodo software brevettato. Rielaborando complessi algoritmi, uno scanner digitale realizza una copia tridimensionale del piede che il cliente ha inserito nella macchina. Così ogni forma è identica all’originale, può essere controllata e modificata di volta in volta e porta la firma del proprietario.

scarpe rivolta
scarpe rivolta

Leggi anche:

Alber Elbaz firma una co-lab con Tod’s

Guadagnino omaggia Salvatore Ferragamo al Festival di Venezia