Bulega, Gianluca

Bulega Gianluca. I suoi abiti da sera sono sofisticati nelle forme e nei materiali, lavora con una certa maestria l’organza metallica e il tull stretch.

Gianluca Bulega. I suoi abiti da sera sono sofisticati nelle forme e nei materiali. Sa lavorare con una certa maestria l’organza metallica e il tulle stretch.

È nato a Rivoli. Dopo essersi iscritto alla facoltà di Agraria, nel 1993 è passato all’Istituto Europeo di Fashion Design di Milano. Qui si è diplomato nel 1993 con una tesi scritta in collaborazione con Roberto Capucci. Nel ’97 partecipa alla Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo di Torino. Durante il luglio dello stesso anno comincia a sfilare sulle passerelle dell’alta moda a Roma, dove è da allora una presenza fissa. Nel marzo del ’98 è alla London Fashion Week. Nell’ottobre del ’99 presenta la sua prima collezione di prêt-à-porter per Milano Collezioni.

Nel Giugno del 2002 Gianluca disegna i costumi per la rappresentazione di Luisa Miller di Verdi, che la Fondazione Toscanini sceglie per inaugurare la stagione estiva di Villa Pallavicino a Busseto.

Per festeggiare la presidenza inglese dell’Unione Europea, il Foreign Office e il British Fashion Council organizzano una sfilata di moda a cui sono invitati 27 stilisti dai 14 paesi della Comunità. A rappresentare l’Italia, Bulega, Gigliola Curiel, Egon von Fürstenberg e Antonio Marras.

Gianluca Bulega crea anche profumi. Infatti, nel 2008 nasce la prima linea di profumi “Amami Alfredo”, con una specifica volontà trasporre in una fragranza la cultura dell’alta moda attraverso la ricercatezza nei dettagli, l’artigianalità o l’unicità che qui ritroviamo negli estratti in edizione limitata.

Adesso, il marchio si dedica principalmente ai profumi e alla cosmesi.

Amami Alfredo profumo Bulega
Amami Alfredo. profumo Bulega