Rockport

Rockport. Marchio americano di scarpe, abbigliamento casual e accessori fondato da padre e figlio, Saul e Bruce Katz, nel 1971.

Rockport. Marchio americano di scarpe, abbigliamento casual e accessori fondato da padre e figlio, Saul e Bruce Katz, nel 1971. Nella seconda metà degli anni ’80 viene lanciata sul mercato la scarpa ProWalker per il jogging e il brand viene acquistato dalla Reebok International, che crea il Rockport Walking Institute per educare gli americani agli effetti benefici dell’abitudine a camminare. Il 1987 è l’anno dello sbarco sul mercato internazionale: nel volgere di meno di un decennio la produzione Rockport è in commercio in più di 30 paesi nel mondo. Alle calzature sportive e alle due linee di calzature femminili, Walking Pump e Soft Impressions, si aggiunge intanto la prima collezione di abbigliamento maschile.

Negli ultimi anni ’90, Rockport si lega a Jack Nicklaus, “giocatore di golf del secolo”, creando una scarpa di qualità per il green. Pur dovendo far fronte ad un vistoso calo del giro di affari ad inizio millennio, nell’estate del 2002 Rockport mette a segno un contratto di licenza con la Gordon & Ferguson di New York, per la quale produce abbigliamento sportivo per uomo a partire dall’autunno-inverno 2003. È stata la prima azienda statunitense di calzature per il fitness a ricevere l’attestato di qualità dell’Apma, l’American Podiatric Medical Association nel 1985.

Leggi anche: 

Reebok

Lacoste addio al coccodrillo, ora solo golf 

Atwood, Brian

Atwood Brian, la storia del brand, lo stile e le boutique. Nel nostro articolo tutta la biografia dello stilista, fondatore dell’omonima maison.

Atwood Brian è il designer dell’omonimo brand di scarpe fondato nel 2001. Nato a Chicago (USA), la sua passione sono pelli elaborate, gioielli luccicanti, lunghe frange per rendere unica ogni scarpa.

La storia dello stilista inizia nel 1996 quando diventa il primo americano assunto da Gianni Versace come designer della linea Versus. Le scarpe, prodotte esclusivamente in Italia, sono diventate molto famose grazie all’idea di base di Atwood di rendere ogni donna più sexy e di soddisfarla in ogni suo desiderio.

Il talento del designer è stato riconosciuto dal CFDA, il Council of Fashion Designers of America, che lo ha premiato con lo Swarovski’s Perry Ellis Award per il design degli accessori.

Chi è Bian Atwood

L’amore di Brian per la moda è iniziato in tenera età, quando il designer si sarebbe ritrovato a fissare nell’armadio gli abiti e gli accessori di sua madre. Brian ha poi scelto di studiare arte e architettura alla Southern Illinois University.

Ha studiato al Fashion Institute of Technology (FIT) di New York, che ha portato la sua passione per il fashion design a un livello superiore. Dopo la laurea, Brian si è trasferito in Europa e ha trascorso i successivi sette anni come modello. Nel tempo libero però disegnava scarpe per quello che sarebbe diventato il suo omonimo marchio.

Mentre era a Milano, Brian è stato scoperto da Gianni Versace ed è stato il primo designer americano assunto dalla casa di moda nel 1996. Da Versace, è stato il capo designer di accessori. Qui ha imparato la complessità del design delle calzature. Riconoscimenti come questi hanno portato alla sua nomina a Direttore Creativo di Bally dal 2007 al 2009. Durante questo periodo ha contribuito con successo a rivitalizzare il leggendario brand svizzero prima di partire per concentrarsi esclusivamente sulla progettazione del proprio.

Dal lancio di Brian Atwood nel 2001, le sue collezioni sono state ambite a livello mondiale per l’ottima fattura, il design e i dettagli iperluxe. Amato dalle donne di tutto il mondo per le sue silhouette senza paura e i suoi tacchi vertiginosi, Brian infonde glamour e lusso. Con una vera passione per i dettagli del design, Brian gestisce la sua attività con sensibilità, supervisionando ogni disegno disegnato, materiale selezionato, dettaglio costruttivo e produzione in fabbrica.

Brian è membro del Council of Fashion Designers of America ed è stato insignito del CFDA Swarovski Perry Ellis Award per il miglior design di accessori e del premio Footwear News “Designer of the Year”.