Tosi, Piero

Piero Tosi.Costumista italiano.Studia Belle Arti nella sua città natale, Firenze. Sul palcoscenico di Boboli inizia il suo sodalizio artistico con Visconti.

Piero Tosi (1927). Costumista italiano. Studia Belle Arti con Ottone Rosai, nella sua città natale, Firenze. È sul palcoscenico di Boboli che inizia il suo lungo sodalizio artistico con Visconti, che lo introduce nel cinema affidandogli i costumi di Bellissima.

Collaborerà a tutti i grandi film di Visconti, adottando volta a volta il minuzioso realismo quotidiano (Rocco e i suoi fratelli) o la fastosa ricostruzione d’epoca (Senso, Il Gattopardo), compito per il quale la sua profonda cultura figurativa lo rende particolarmente dotato.

tosi
Costume per “Il Gattopardo”

In film come La caduta degli dei, Morte a Venezia, Ludwig la scelta di tessuti, fogge d’abito e arredi contribuisce in maniera decisiva alla narrazione cinematografica e agli intenti di Visconti. Intensa anche la collaborazione con Mauro Bolognini (Il bell’Antonio, Metello, La viaccia, Senilità), tutti adattamenti di opere letterarie di cui i costumi di Tosi restituiscono prodigiosamente le atmosfere, e con Liliana Cavani (Il portiere di notte, Al di là del bene e del male).

Più occasionale quella con Fellini (l’episodio Toby Dammit), Pasolini (Medea), De Sica, Comencini, Castellani. Ha teorizzato l’impossibilità per un costumista di diventare stilista e viceversa.

Ha vinto numerosi Nastri d’Argento. Nel 2003 ha realizzato i costumi per la versione televisiva della Bohème, per la regia di Carlo Battistoni. Da alcuni anni insegna al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma.

tosi

Leggi anche:

Piero Tosi-il-grande-costumista-italiano

La-Traviata-i-costumi-di-scena-firmati-da-Chiuri-e-Piccioli