Pessina, Bruno

Pessina Bruno. Fondatore dell’omonima azienda serica comasca. Registra nel 1925 il marchio Sas Tintoria Italiana Bruno Pessina & Co

Bruno. Fondatore dell’omonima azienda serica comasca. Famiglia di imprenditori tessili, i Pessina: Bruno, fratello di Ambrogio, registra nel 1925 il marchio Sas Tintoria Italiana Bruno Pessina & Co. che, localizzata a Como, esercita la tintoria dei filati e delle stoffe, l’apparecchiatura, la stamperia e il commercio di prodotti chimici e materie coloranti.

Successivamente, alla morte di Bruno, l’attività continua sotto la gerenza della moglie Giuseppina Carughi. Ella rimase amministratore unico fino al 1939. Dopo un periodo di transizione l’azienda passa sotto il controllo della famiglia Solbiati e la sede legale migra da Como a Milano (1943). Nel ’50, viene deciso un aumento di capitale per consentire un ammodernamento degli impianti di produzione. Gli anni ’60 vedono progressive perdite che costringono i vertici a continue integrazioni del capitale sociale. Nel ’76, la Pessina cessa la propria attività.

Leggi anche:

Pitti filati 85: debutto sostenibile

La primavera estate 2021 del Lanificio Colombo

Binda

Binda. Ditta lombarda di manufatti serici, fondata nel ’45 da Gianni Binda insieme a Ferruccio Bernasconi. Il background è un apprendistato da Guido Ravasi.

Binda. Ditta lombarda di manufatti serici, fondata nel 1945 da Gianni Binda insieme a Ferruccio Bernasconi. Al momento della fondazione Binda ha alle spalle un apprendistato presso Guido Ravasi. Oltre che l’esperienza di socio e dirigente alla Serica Lombarda.

La nuova azienda, con tessitura (dal 1946) e laboratorio di stampa (dal 1947) localizzati a Como. La Binda si specializza nella confezione di fazzoletti, sciarpe e cravatte. Tra la fine degli anni ’40 e l’inizio degli anni ’50 la produzione si concentra su tessuti stampati per accessori, destinati al mercato italiano ed estero.

Successivamente, nel 1964 la stamperia viene trasferita a Breccia (Co), nel 1972 la tessitura è unificata a Binago (Co) per essere poi chiusa. Questo a causa del calo delle esportazioni sul mercato statunitense delle stoffe lavorate. Dopo il 1985 le vendite subiscono un nuovo incremento, soprattutto in Francia, Giappone e Usa.

Infine, nel 1993 gli eredi di Gianni Binda (i figli Palmiro ed Enrico) fondano la Tie-Como per la commercializzazione di tessuti per cravatte di alta qualità. L’anno dopo viene acquistata la Incontro Moda per abbigliamento femminile.

Bianchi

Bianchi. Azienda serica comasca. La ditta nasce nel 1925, quando Giuseppe Bianchi decide di continuare il commercio di “stoffe tutta seta e miste”.

Bianchi. Azienda serica comasca. La ditta nasce nel 1925, quando Giuseppe Bianchi decide di continuare il commercio di “stoffe tutta seta e miste” iniziato dal padre sotto il marchio di Seterie Maria Monti.

A una produzione iniziale di stoffe per confezione maschile, si aggiungeranno, prima della guerra, tessuti operati per accessorio maschile, per busti femminili, per arredo. Ma anche bandiere, abbigliamento liturgico e paramenti sacri.

Alcuni tessuti della seteria sono stati usati per arredare alcune stanze dalla Casa Bianca e per gli abiti del Papa.