René Lézard

René Lézard.Griffe tedesca di prêt-à-porter da donna e uomo.Varata nel 1978 da Thomas Schaeffer.Nel 2002 Mariella Burani Fashion Group l’acquisisce al 50%

René Lézard. Griffe tedesca di prêt-à-porter da donna e da uomo. L’ha varata nel 1978 Thomas Schaeffer.

René Lézard
Blazer René Lézard x Loro Piana

Nel 2002 Mariella Burani Fashion Group annuncia l’acquisizione del 50 per cento del capitale. Il costo dell’operazione è di quasi 12 milioni di euro. Il restante 50 per cento della società rimane di proprietà di Thomas Schaeffer.

René Lézard
René Lézard store

Al 30 aprile 2002, il marchio realizza un fatturato di 71 milioni di euro e un utile netto pari a 1,4 milioni di euro. Nel settembre dello stesso anno, con lo slogan Rélax – L’armonia dei contrasti viene inaugurato un nuovo negozio ad Amburgo, nella ristrutturata Heine-Haus del quartiere Jungfernstieg.

Leggi anche:

Loro Piana

Loro-Piana-installazione-a-Hong-Kong

Jäneke

Jäneke. Marchio di accessori e di borse di origine tedesca. Con sede e stabilimento a Veduggio, in Brianza. Il fondatore è Giorgio Janeke.

Jäneke. Marchio di accessori e di borse di origine tedesca. Con sede e stabilimento a Veduggio, in Brianza.

L’azienda, tuttora gestita dalla famiglia, prende il nome dal fondatore Giorgio Janeke. Nel 1830, Giorgio lascia Amburgo per Milano, dove vara una fabbrica di pettini e accessori in tartaruga e avorio: è il primo in Italia a produrli tramite lavorazione meccanica.

Jäneke

All’inizio del ‘900, i figli trasferiscono l’attività a Veduggio.

Nel secondo dopoguerra, arrivano i macchinari per la produzione di pettini da lastre di plastica e per lo stampaggio a iniezione.

Il processo di ammodernamento e innovazione tecnologica è ancora tratto distintivo di questo marchio che produce anche borse e borsoni da viaggio, con esportazioni in tutto il mondo.

Jäneke

Leggi anche:

Fashion best of 2020: cosa rimane alla moda di questo 2020

Come è cambiato il mondo della moda nel 2020