Navarra, Gaetano

Gaetano (1970). Stilista italiano. Di origini spagnole, nasce a Bologna dove cresce con l’esperienza del maglificio di famiglia. Uomo libero e anima rock

Gaetano (1970). Stilista italiano. Di origini spagnole, nasce a Bologna dove cresce con l’esperienza del maglificio di famiglia. Unisce il background tecnico al proprio gusto innovativo così da creare un’immagine “di punta” per uno stile di vita contemporaneo. Capelli rasati, braccia decorate da tatuaggi tribali, Navarra riflette nell’aspetto il suo carattere di uomo libero e l'”anima rock“. Quest’anima che si ritrova nelle collezioni, per le quali non rinuncia al gusto della provocazione, peraltro unita a un’estrema femminilità: entrambe alternate a uno stile talvolta rigoroso ed essenziale. Dal debutto nel 1986 sulle passerelle milanesi con la prima linea di prêt-à-porter di maglia, il suo successo è stato una continua ascesa, confermata alle presentazioni dell’Alta Moda a Roma.

L’azienda ha sede a Bologna. Produce capi che raggiungono 500 punti vendita fra Italia, Francia, Germania, Gran Bretagna ed oltre oceano. Nel 2003, la sua griffe si arricchisce di una linea maschile. L’azienda ha showroom a Milano e Roma ed è presente in 300 punti vendita, tra l’Italia e l’estero. Punta di diamante è il negozio sul Sunset Boulevard, a Los Angeles. Dal 2003 il brand è gestito da una società, Commerciale Srl, con sede a Bologna, guidata dallo stilista assieme al direttore marketing Marcello Casazza.

Partnership

Una delle prime iniziative è la partnership, a partire dal 2005, con Marianelli Srl, per una licenza a produrre e distribuire accessori, borse e piccola pelletteria uomo e donna, riuscendo a quadruplicare il fatturato ed espandere l’attività e la visibilità del marchio. Borse, cartelle, cinture e pochette, che ben rappresentano la qualità artigianale e lo stile Navarra. Come avviene con i capi di abbigliamento prêt-à-porter, anche le collezioni di accessori contano sulla fidelizzazione di circa 300 fra punti vendita italiani e all’estero, mentre la distribuzione è affidata a un network di 13 agenti per estendersi in Europa, Estremo Oriente, Stati Uniti e Giappone.

Leggi anche:

Mariotto, Guillermo

Pitti Immagine Uomo: l’evento cult della moda maschile

Vera Wang ss20: la lingerie diventa un accessorio

Gregoriana

Gregoriana. Sartoria romana di alta moda, in auge negli anni ’60 e ’70. Ha chiuso da tempo. Si trovava pochi passi da piazza di Spagna.

Gregoriana. Sartoria romana di alta moda, in auge negli anni ’60 e ’70. Ha chiuso da tempo. Si trovava in via Gregoriana 46, a pochi passi da piazza di Spagna. Fu fondata da Silvana Cerza che, dopo aver lavorato per anni come tagliatrice e direttrice di laboratorio da Simonetta Visconti, decise di mettersi in proprio. Ebbe successo anche all’estero, sfilando in Germania, Austria, negli Stati Uniti. La critica ricorda le sue robes-manteaux in shantung rosso e blu.

Potrebbe interessarti anche: 

Sorelle Fontana: la voce del dizionario della moda

Altaroma slitta a Febbraio