Farhad, Rahbarzadeh

Rahbarzadeh, Farhad. Stilista di origine persiana.È nato a Frosinone. Ha cominciato a sfilare per l’Alta Moda a Roma nel ’99.

Farhad Rahbarzadeh. Stilista di origine persiana, Farhad Re si firma con il solo nome di battesimo. È nato a Frosinone. Ha cominciato a sfilare per l’Alta Moda a Roma nel luglio del ’99. I suoi abiti sono lavorati a intarsi e ricami combinando tessuti e materiali variegati come rafia e seta ma anche cristalli e organza. Diplomatosi al Liceo Artistico, ha poi seguito per quattro anni il corso di laurea in Architettura alla Sapienza di Roma. Ha iniziato la carriera come scenografo e costumista per il teatro lirico lavorando a Montecarlo, Tokyo e Bilbao, anche in alleanza con Franco Zeffirelli. Si è affermato nel ’97 con una linea di prêt-à-porter. Ha sfilato a Milano Collezioni nel febbraio del 2003.

Potrebbe interessarti anche 

Sindacato Italiano Alta Moda: la voce dell’enciclopedia della moda

l’Alta Moda di Dolce & Gabbana è un family affair

Eloisa, Alba

Eloisa, protagonista insieme a Matilde Giuffrida e ad Alfonso Zappulla, di una sfilata collettiva durante l’Alta Moda di Roma nel gennaio del 2003.

Eloisa, protagonista insieme a Matilde Giuffrida (1965) e ad Alfonso Zappulla (1973), di una sfilata collettiva di 30 abiti durante la settimana dell’Alta Moda di Roma nel gennaio del 2003. Eloisa ha il suo atelier a Catania e si è distinta per i suoi abiti minimal-chic arricchiti da ricami e dettagli orientali. La Giuffrida, di origine siracusana, ha messo in valore le tecniche di lavorazione a intarsi tipiche della tradizione barocca siciliana. In quanto a Zappulla, catanese, ha presentato abiti tempestati di strass e vestiti da sposa.

Leggi anche:

Barocco: leggi la voce del dizionario della moda

Altaroma slitta a Febbraio

Capuzzolo, Massimo

Capuzzolo è uno stilista romano di alta moda e prêt-à-porter. Dapprima scenografo e arredatore, è stato successivamente allievo di Pino Lancetti.

Massimo Capuzzolo è uno stilista romano di alta moda e prêt-à-porter. Dapprima scenografo e arredatore, è stato successivamente allievo di Pino Lancetti. Nel 2000, ha sfilato per la prima volta nel calendario ufficiale dell’Alta Moda di Roma. Firmando anche una linea di accessori.

Predilige le tinte forti come prugna, verde e bordeaux ma si sofferma anche sui top asimmetrici e sugli orli tagliati a vivo. Ai colori decisi, Capuzzolo combina le stoffe preziose come la seta, il taffetà e l’organza. Si è fatto notare anche per aver usato in alta moda bordure di pelliccia ecologica. Nel 2002, sfila all’Art Café. Leitmotiv della sfilata sono gli elastici che stringono la vita o le ginocchia.

Helene-Nardini-per-Massimo-Capuzzolo-Alta-Moda-2004.
Helene-Nardini-per-Massimo-Capuzzolo-Alta-Moda-2004.

Leggi anche: