Muaddi, Amina

Amina Muaddi, una socialite cosmopolita con la passione per le calzature. Un’esperienza in Alexander Vauthier e Fenty e poi il suo eponimo marchio.

Muaddi, Amina. Socialite e shoes designer. Una visione cosmopolita, quella di Amina, che nella sua infanzia ha vissuto in Giordania, Romania e Italia. A Milano studia presso l’Istituto Europeo di Design.

Come ogni donna che si rispetti, il suo tallone di Achille sono le calzature. Da questa passione, dopo anni a spermentare, nasce la sua eponima griffe, molto sexy e graffiante. Per forgiare la sua idea si reca direttamente nel distretto calzaturiero di Riviera del Brenta per sviluppare il suo progetto.

Pumps con fibbia gioiello. Amina Muaddi

Co-fonda il suo marchio Oscar Tiye e lavora nel team creativo di Alexander Vauthier, lavorando per la linea di scarpe del marchio francese. Il suo estro, riconosciuto e apprezzato nell’ambiente, viene intercettato da Rihanna che le chiede di disegnare le calzature del suo marchio Fenty. Nel frattempo firma la sua personale collezione di scarpe che porta il suo nome. Le scarpe Amina Muaddi sono eleganti, femminili e audaci. Il tacco 12 è una prerogativa del brand che si ispira, visibilmente, ai grandi del settoe come Roger Vivier e le sue celeberrime fibbie ricoperte da strass.

 

Leggi anche

Le Pilgrim di Roger Vivier compiono sesant’anni.