Moiré

Moiré o moire, in italiano marezzato. Tessuto monocolore di seta, cotone, rayon o acetato, con superficie a effetto ondulato e solcato.

Moiré o moire, in italiano marezzato. Tessuto monocolore di seta, cotone, rayon o acetato, con superficie a effetto ondulato e solcato, come le venature e striature del marmo.

moirè

La pressatura tra due cilindri metallici appiattisce alcuni fili lasciando intatti gli altri. Si ottiene così un riflesso ottico di chiaroscuro, cangiante a seconda della luce. Usato soprattutto per camicette, gonne, abiti da sera.

moiré
Pantaloni con tessuto moiré

Leggi anche:

Roberto Capucci-compie-90-anni-lo-scultore-della-seta

Lanacotta

Lana

Lambrugo

Lambrugo. È una ditta serica creata da Alberto Giulio Lambrugo nel 1918, con l’acquisizione di una bottega di tessitura a mano presso Gironico (Co).

Lambrugo. È una ditta serica creata da Alberto Giulio Lambrugo nel 1918, con l’acquisizione di una bottega di tessitura a mano presso Gironico (Co).

Lo “studio di seterie” sforna stoffe in seta per cravatte per conto della Rosasco e articoli per sartoria maschile, come fodere in seta e rever per smoking.

A cavallo tra gli anni ’20-’30, si dota anche di una tessitura meccanica sempre a Gironico, che continua la produzione di fodere di seta. Nel 1959, Alberto Giulio Lambrugo si separa dai fratelli, che erano entrati nella società, per fondare con il figlio Gianni la A.G. Lambrugo: stabilimento a Montano (Co).

Nel ’62, al momento della morte del fondatore Alberto Giulio, la ditta cambia ragione sociale  e diviene ditta individuale. L’attività è ora concentrata sulla produzione di foderami bemberg tinti in filo e dal ’78 sulla confezione di tessuti greggi in acetato e viscosa per abiti femminili, che in breve soppianta quasi completamente la produzione in seta.

Nel ’90 il marchio cambia ancora in A.G. Lambrugo & figli.

Leggi anche:

Morto-Pierre Cardin-lo-stilista-aveva-98-anni

Sfilate Phygital-2020-la-nuova-normalità