Tabarrificio Veneto

Marchio dell’Artigiana Sartoria Veneta che, nel 1968, nasce a Mirano, nei pressi di Venezia, e che, anche attraverso il marchio Barena (vocabolo che definisce i terreni che emergono dalla laguna durante la bassa marea), ripropone modelli tipicamente veneti e lagunari: mantelle da pioggia, spolverini, grembiuli da lavoro, saltafossi, braghesse dei pescatori. Il capo più rappresentativo è, insieme allo scialle veneziano dalle lunghe frange annodate a mano, il tabarro, ampio mantello da uomo, indumento invernale di grande uso nell’area veneziana dal XVII secolo fino agli inizi del XX. Una sorta di archeologia del costume sta alla base di questi ripescaggi. Alcuni modelli sono ricavati da esemplari rintracciati nei musei.