Tabak

Pellicceria italiana, fondata a Milano da Maximillian Tabak, nel 1946. Inizialmente, l’azienda comprava pellami e pellicce nel mondo intero per poi fornirli alle ditte di confezioni. Solo di tanto in tanto, proponeva anche qualche capo. Nel 1981, la svolta. Massimo Tabak, nipote di Maximillian, prende le redini dell’azienda e decide di aprire un negozio in via Bigli, a Milano, e di proporre una produzione di pellicceria al passo con la moda. Questi sono gli anni che vedono Tabak sull’onda del mercato, con campagne pubblicitarie affidate ai grandi fotografi. Nel ’95 la pellicceria si trasferisce in corso Venezia. Qui rimane fino al ’97, quando trasloca in via Bixio, trasformando anche il marchio in Tabak by Deltafurs, con una doppia produzione di montoni e capi in pelle, nel prêt-à-porter e nell’alta moda. Tabak si associa a Cesare Manzini, riservandosi il ruolo di stilista e di direttore artistico. La distribuzione del prodotto è capillare in Italia e all’estero, con particolare attenzione per il mercato dell’ex Unione Sovietica.