Steichen

Edward (1879-1973). Fotografo americano. A lui si deve la prima fotografia di moda a colori e la prima copertina fotografica a colori (Vogue America, 1931). La sua famiglia emigra dal Lussemburgo negli Stati Uniti, dove Edward studia arte presso la Milwaukee Art Students League, per poi, nel 1900, trasferirsi a Parigi. Parallelamente alla pittura, inizia a fare pratica di fotografia. Nel 1902, è cofondatore della fotosecessione di Alfred Stiglitz a New York. Nel corso della prima guerra mondiale, è fotografo dell’Aviazione e della Marina, fatto che influenzerà profondamente il suo stile fotografico. Stabilitosi a New York, abbandona la pittura dedicandosi completamente alla fotografia e, nel ’23, diventa il primo fotografo delle edizioni Condé Nast, in particolare di Vanity Fair e Vogue. Le sue fotografie di moda e i suoi ritratti sono i più pagati dell’epoca. Introduce il realismo nella fotografia di moda. Ha lavorato molto con Marion Morehouse, sua modella preferita. Nel 1947, ha lasciato la Condé Nast per diventare direttore del Dipartimento di Fotografia del Museum of Modern Art di New York.