Squarciapino

Franca (1940). Costumista. Premio Oscar nel 1991 per il film Cyrano de Bergerac. Arriva al mestiere dal palcoscenico: è stata attrice. Nel ’72, i suoi primi costumi, in tandem con lo scenografo Ezio Frigerio, per Re Lear al Piccolo Teatro di Milano con la regia di Giorgio Strehler, per il quale lavora intensamente: Temporale di Strindberg (’80) sempre al Piccolo e, alla Scala, Le nozze di Figaro (’81), Don Giovanni (’87), e Fidelio (’90) e al Nuovo Piccolo Così fan tutte (’98), spettacolo postumo di Strehler. Ha lavorato, fra gli altri, con Ronconi, Pasqual, Liliana Cavani, Bob Wilson, Werner Herzog (per il nuovo allestimento del Fidelio che inaugura la Scala il 7 dicembre 1999). Rigorosa nella ricostruzione filologica dei costumi storici, usa spesso materiali inconsueti, suggeriti dalle ultime innovazioni dell’industria tessile. Gli Amici della Scala le dedicano una mostra presso il Museo Teatrale del teatro. Per l’Hamlet di Ambroise Thomas, la stilista cura i costumi di scena. A Mosca il Teatro Bolscioi mette in scena Romeo e Giulietta con i suoi costumi.