Spolverino

Soprabito lungo dal collo alle caviglie, ma leggero, solitamente realizzato in gabardine o in lana, o in tela di cotone. Fece il suo debutto alla fine dell’800 quando fu scelto dai motociclisti e dai primi spericolati guidatori di automobili. Lo spolverino ha maniche abbondanti e un collo pronunciato, alto, abbottonato, adatto a riparare dal vento e dalla pioggia. Era accompagnato spesso da casquette in tela con occhiali incorporati.