Spade Kate

Designer americana di borse. È preferita dalle ragazze per la sua linea pulita ma modaiola. Ha iniziato nel 1993. Giornalista, si occupava di accessori per la rivista Mademoiselle. Decide di lanciare una linea di sacche di nylon di tutti i colori e firmate da una piccola etichetta bianca. Dopo solo due anni, ottiene il premio come migliore disegnatrice di accessori. Successivamente si è sbizzarrita con le stoffe, i modelli e i colori, conservando sempre uno stile semplice, moderno e funzionale. Dalle borse sportive e pratiche, la sua attività si è estesa anche alla pelletteria, agli accessori da viaggio, alla cartoleria. Viene lanciata la linea di calzature. Esordisce la collezione occhiali e contemporaneamente Estée Lauder presenta la linea di prodotti di bellezza firmata dalla stilista. Successivamente debutta l’eau de parfum Kate Spade, gli aromi che caratterizzano la fragranza ricordano i fiori che la stilista predilige: gardenia, gelsomino, tuberosa e il mughetto fresco. Aid to artisans, un’organizzazione internazionale no-profit per la promozione e la creazione di opportunità economiche nell’ambito della moda, chiama la stilista per curare un corso in Cambogia. Accetta con entusiasmo, riconoscendo l’importanza che tale iniziativa avrebbe sullo stato sociale ed economico del paese. Walid Halabi, uno dei membri del dipartimento sviluppo della maison trascorre tre settimane a insegnare a diversi artigiani le tecniche sartoriali di base. La stilista rinnova la sua disponibilità per iniziative future organizzate da Aid to artisans. Apre la settima boutique americana, nello storico distretto di Georgetown: borse, scarpe, occhiali, prodotti di bellezza e accessori fanno bella mostra in questo ampio spazio accanto alla collezione di accessori per uomo creata da Jack Spade, socio in affari della stilista e compagno di vita. Il progetto è stato firmato dall’architetto Rogers Marvel che l’ha ideato dividendolo in tre sezioni ben distinte per sottolineare i concetti basilari che la stilista vuole comunicare: il senza tempo, la distintività e l’inaspettato. Il Neiman Marcus Group Inc. ha venduto nel novembre 2006 la licenza del brand Kate Spade a Liz Clairbone per 124 milioni di dollari.