Sorelle Ramonda

Insegna di un piccolo impero della vendita d’abbigliamento. Oggi, a Alte Ceccato di Vicenza, ha un emporio di 18 mila metri quadrati con 30 corner dedicati ai più prestigiosi marchi della moda. Altri 25 punti vendita sono dislocati da Treviso a Roma, da Trento a Gallarate, da Cremona a Bassano, da Rosà a Milano, da Belluno a Montebello della Battaglia a Palazzolo di Brescia. L’azienda è stata fondata da mamma Amelia, che negli anni ’30-40 vendeva scampoli raggiungendo in bicicletta i vari mercati della natia Rosà, in provincia di Vicenza, dove viveva con i suoi otto figli. Trasferitisi ad Alte nel 1954, i Ramonda nel ’58 vi costruirono un negozio di tessuti e scampoli, quindi di confezioni. Nel ’65 ecco un altro negozio di 2500 metri quadrati per la vendita di abiti. Nel ’75 è stata inaugurata la nuova sede. Il “fenomeno Ramonda” si spiega con la formula commerciale “prodotti fini a prezzi contenuti”. Presidente della società è Giuseppe (o meglio Beppe) Ramonda, affiancato dalle sorelle Maria (la prima ad aver seguito l’attività materna) e Ginetta (entrambe sempre presenti alla cassa e agli acquisti), oltre che dalla moglie Carla e da una nutrita schiera di nipoti.