Soncini

Franca. Esperta in relazioni esterne e strategie di comunicazione per marchi e designer. Attiva dal ’77, anno in cui apre la sua sede milanese, oggi tra i suoi clienti conta nomi come Issey Miyake e le sue linee Pleats Please e A-Poc, Alberto Aspesi, Bi’s & Curious, Guerriero, Bless, Hilton, Martin Margiela, Jan & Carlos, New York Industrie, Nicola Del Verme, Patrizia Pepe, Setaichiro. Questa varietà di nomi, per molti dei quali Soncini cura anche le campagne pubblicitarie e le relazioni con la stampa, la definiscono non come una semplice “pierre”, ma una vera cultrice della trasversalità culturale. Famose le sue collaborazioni con fotografi di fama modiale come Robert Frank per Aspesi o con artisti d’avanguardia (il gruppo di grafica londinese Tomato) cui chiede collaborazioni per sfilate e advertising. Ha esordito da Fiorucci negli anni ’70, ma ancor prima si esibiva come batterista in un gruppo rock. Di se stessa dice che ama “l’onestà intellettuale ed etica che ho imparato dai giapponesi”. Infatti, è stata l’unica public relation italiana di Rei Kawakubo per Comme des Garµons. Un incontro, proseguito poi con l’attuale alleanza con Miyake, che l’ha inserita, una volta per tutte, nel ristretto recinto degli intellettuali che lavorano per e con la moda.