Smith

Wynn (1967). Stilista statunitense. Nasce a San Francisco. Il suo rodaggio ha due fasi, l’atelier di Geoffrey Beene a New York e Parigi fra il 1989 e il ’90. La sua moda (ha iniziato nel ’95 dando il suo nome proprio a un marchio che successivamente, nel ’97, ha cambiato in Wink) è fatta di ottimi tagli, di un’estrema attenzione ai dettagli, di occhi aperti sui maestri Courrèges, Armani e Kawakubo e di trasgressioni ispirate ai movimenti giovanili che fanno vistosamente sbandare il suo prototipo femminile, quello della ragazza wasp, bostoniana. Sfila a New York.