Shelabarger

Patty (1980). Giovane designer italoamericana. Si è segnalata per le sue intuizioni spiritose e stravaganti. Street fashion e influenze orientali da “Tokyo girl”, copricapi ispirati ai pupazzi della Lego, pizzi e ricami floreali verdi e gialli che sembrano rubati dalla casa di Barbie: ecco la sua cifra, fin dalla prima collezione di sedie in edizione limitata e firmate una per una, datata primavera-estate 1999. Questa ragazza, che sfoggia un vistoso caschetto di capelli rosa, ha creato un suo alter ego a cartoni animati che si chiama Anna Barger, una modella immaginaria metà Betty Boop e metà Naomi Campbell che sfila in animazioni visibili via internet, con stivali dai tacchi rosa, pantaloni alla pescatora ed ecopelliccia gialla. Oltre alla linea delle sedie, Patty crea collezioni di abitini per cani e per bambini. La pop star Madonna le ha commissionato il guardaroba per la figlia Lourdes Marie e anche un mini arredamento per la stanza di quest’ultima. È presente con negozi e magazzini esclusivi a Londra, New York e Chicago.