Serapian Stefano

Marchio storico di pelletteria, fondato da Stefano e Gina Serapian subito dopo l’ultima guerra. Almeno sulla scena dell’eleganza milanese, le borse da donna, create dalla coppia di origine armena, gareggiarono a lungo, per fama e qualità, con la produzione di Gucci e di Pirovano. In seguito arrivarono la piccola pelletteria e, negli ultimi anni, le cartelle da uomo e le borse da viaggio. Passata alla seconda generazione e guidata oggi dal figlio Ardavast, l’azienda conta su due stabilimenti a Milano e uno, il più grande e moderno, a Varese che produce per l’estero, soprattutto per il mercato giapponese, inglese e americano. L’export è fortissimo e assorbe circa il 90 per cento della produzione annuale. La distribuzione avviene direttamente ai negozi e attraverso agenti incaricati nei vari paesi. Numerose anche le collaborazioni con importanti case di moda, per cui Serapian ha prodotto e distribuito linee di pelletteria. Ardavast è presidente della Fondazione Stefano Serapian, che dal 1997 ha istituito un premio annuale presso l’università di Bologna per la promozione della conoscenza di storia, letteratura, musica e cinema dell’Armenia.