Rhodes

Zandra (1940). Stilista inglese. Se si pensa alla rottura degli schemi, alla rivoluzione del costume e della moda che venne dalla Londra dei Beatles, dalla Swinging London, è giusto fare spazio a Zandra Rhodes per talento e sapienza anche tecnica nell’uso dei materiali. È nota per i particolarissimi tessuti lavorati, per l’uso di stoffe esotiche e di motivi art déco e a zig zag. Si è formata, studiando al Medway College of Art e successivamente al London Royal College of Art dove si è laureata nel 1966. Insieme a Sylvia Ayton, ha lanciato la Rhodes & Ayton, aprendo nel ’67 una boutique a Fulham Road. La sua prima collezione è invece del ’69. Da allora le sue creazioni si sono sempre imposte per l’originalità dei modelli: abiti da sera in chiffon e seta leggeri e decorati a mano ma anche mantelli di feltro dagli orli bucati e tuniche di satin ricamate. Dona 3 mila suoi modelli al nuovo Fashion & Textile Museum di Londra. La collezione può essere vista solo su appuntamento o attraverso l’archivio digitale nella biblioteca del Museo.