Rheims

Bettina (1952). Fotografa francese. Dopo aver concluso la carriera di modella, apre con altri una galleria d’arte contemporanea a Parigi e, nel 1978, si avvicina alla fotografia realizzando copertine di dischi, ritratti di celebrità, locandine di film, reportage per l’agenzia Sygma. Si dedica quindi alla fotografia di moda pubblicando su Egoiste, Vogue, Marie Claire, Globe. Il suo lavoro creativo si concentra principalmente sul nudo femminile: le sue donne sono giovani, allegre, un po’ misteriose e volutamente provocanti. Ne sono esempi Female Troubles del ’91, una ricerca dove si immagina che il protagonista sia un seduttore che fotografa nude le donne che conquista, Femmes Fatales del ’99 e, più recentemente, nel 2002, Morceaux Choisis, un lavoro commissionatole dalla rivista inglese di moda Delicae Vitae e pubblicato da Steidt in un piccolo libro che descrive un amore lesbico. Nel 1987 l’Espace photographique de la ville de Paris le ha dedicato una grande retrospettiva.