Renown

Industria giapponese d’abbigliamento. Nel mercato interno, è leader del prêt-à-porter. Produce anche biancheria intima e calze da donna. La filosofia del gruppo è la crescita anche attraverso l’acquisizione di marchi importanti. Tra questi, il più conosciuto è Acquascutum (storica fabbrica inglese di impermeabili) entrato nella scuderia Renown nel 1991. Registra la sua dodicesima perdita d’esercizio consolidata: 1,5 miliardi di yen. Per arrestare l’emorragia di liquidi, la società si è liberata delle divisioni non redditizie, ha lasciato i vecchi uffici di Harajuku, ha costretto al pensionamento forzato circa 380 dipendenti e, infine, ha scaricato le divisioni con performance scadenti alle società affiliate. La nuova collezione Arnold Palmer è stata presentata dalla società come uno dei marchi chiave per riportare il brand a bilanci positivi. Ai tempi in cui la sua carriera era sulla cresta dell’onda, negli anni ’80, Arnold Palmer vendeva intorno ai 40-50 miliardi di yen l’anno. Poi, la linea Arnold Palmer ha subito una grossa flessione. Sebbene gli articoli siano stati aggiornati in modo sostanziale, Renown ha saggiamente mantenuto il vecchio logo, creando un collegamento vintage con la marca originale. Una cosa sorprendente per un gruppo di abbigliamento di vecchio stampo quale Renown, è che sono stati aperti anche un gruppo di negozi gestiti direttamente, per creare una presenza del marchio. A Harajuku, il negozio Arnold Palmer Premium Store ha registrato vendite per circa 30 milioni di yen il primo mese e altri negozi realizzano mediamente 10 milioni di yen al mese.