Prini

Azienda tessile fondata nel 1936. Il creatore Dante Prini avvia un’attività commerciale di tessuti per cravatte operate, prima in rayon e in seguito di materiale sintetico, aprendo nel 1956 una tessitura a Villa Guardia, in provincia di Como. Nei primi ’70, abbandonata la tessitura di Villa Guardia, l’attività viene insediata in una nuova tessitura a Lucino (Co) che assolve anche alle operazioni di stampa. Negli anni ’80, la produzione viene articolata in divisioni: la Kitex e la Kiseta, aperte nel 1980, comprendono entrambe la lavorazione di tessuti operati e stampati per cravatte, rispettivamente di stoffa sintetica e di seta. La Lineaseta (1986) è rivolta alla fascia alta del mercato italiano ed estero e riservata ai prodotti in fibra naturale. Il settore dell’abbigliamento femminile è suddiviso invece in due comparti: la Kicomo (1981), con un prodotto di qualità medio-alta in fibre sintetiche, naturali e artificiali, e la Kimoda (1987) rivolta al mercato medio-basso. Nell’ultimo decennio del ‘900, la situazione finanziaria dell’azienda costringe i vertici a “dare mandato alla Arca Marchant Spa per una ristrutturazione del debito verso il sistema bancario”. Non basta: la ditta chiude.