Pontoglio

Azienda italiana specializzata nella produzione di velluti. Nata come Sacconaghi & C. nel 1883 a Milano, nel 1922 diventa Manifattura Pontoglio. In questi 100 anni e passa, è cambiata la sua struttura, passata dalla conduzione concentrata nelle mani di una sola famiglia, alla costituzione di una holding. Negli anni ’60 quando alla Pontoglio lavoravano 500 dipendenti, l’azienda viene rilevata dalla Snia Bpd. Nonostante il momento di stallo, lo sforzo è di mantenere elevati contenuti qualitativi. I tessuti di Pontoglio vengono scelti anche per rivestire gli interni delle auto. All’inizio degli anni ’80, il fatturato si aggira attorno ai 6 miliardi di lire. Infine, nel 1985, la Pontoglio entra a far parte del Gruppo Pecci. La capillare ristrutturazione e l’innovazione tecnologica, insieme al positivo trend del velluto negli ultimi anni, hanno riportato il fatturato attorno ai 22 milioni di euro per una produzione annuale di 2 milioni e mezzo di metri di tessuto, destinati al mercato interno e (l’export è attorno al 50 per cento) internazionale maschile e femminile, di fascia medio-alta.