Pomodoro

Giò (1930-2002). Scultore italiano. Inizia a lavorare con il fratello Arnaldo a Pesaro, in associazione con Giorgio Prefetti che produce i loro primi pezzi di oreficeria. Sono gioielli, fibbie, spille, collane, bracciali con una texture fitta che anticipano la scultura e vengono esposti alla X Triennale di Milano e alla Biennale di Venezia del 1956. Dagli anni ’60 i suoi gioielli sono realizzati da Gem Montebello. È del ’67 un bracciale in oro giallo e bianco, rubini e diamanti (oggi nella collezione Gigliola Gagnoni Pomodoro) in sintonia con i motivi della sua scultura.