Piscinina

Termine dialettale milanese che affettuosamente indicava le ragazzine al debutto nelle sartorie, negli atelier di moda: un po’ cucivano, un po’ rassettavano le stanze, un po’ portavano pacchi alle clienti. Stavano in grembiule, sorridevano dei pettegolezzi piccanti, arrossivano agli sguardi di mariti e amanti delle clienti. Qualcuna poteva diventare première, qualcun’altra, come Olga Villi, indossatrice-vedette e, più tardi, attrice.