Pinturier

Jacques (1930 ca.). Modista francese. Nipote d’arte, impara il mestiere e le sue regole artigianali dallo zio Gilbert Orcel, stilista ma soprattutto modista di grandissima fama nell’ultimo dopoguerra. A bottega, rimane dal 1949 al ’63, per passare poi a dirigere il reparto cappelli dello studio stilistico di Antonio Canovas del Castillo. Nel ’68, apre un proprio atelier: clientela privata e collaborazione con le grandi maison per le sfilate. Ha il gusto di sperimentare materiali del tutto nuovi per i cappelli, come l’alluminio.