Pessina

Ditta di prodotti in seta nata nel 1903, per iniziativa di Gaetano Pessina. Attorno alla tintoria di Como, varata nel 1904, si addensano i capitali della famiglia Pessina — i figli di Gaetano, Ambrogio e Aurelio –, dei fratelli Pagani e di Salvatore Dell’Oca. È datata 1912 l’apertura dello stabilimento di Tavernola (Bergamo) per la tintura e la “carica” delle stoffe di seta. All’inizio degli anni ’30, viene aperto un reparto destinato alla stampa, nella tintoria di Como. Nella seconda metà degli anni ’40, si consuma l’esperimento della Esercizio della Tintoria Ambrogio Pessina, un’azienda che aveva affittato la tintoria con una partecipazione azionaria affidata ai lavoratori. Sul finire di quel decennio, Ambrogio lascia la guida dell’attività, che prosegue nelle operazioni di tintoria e stampa per conto terzi fino al 1984, anno della chiusura.