Paulette

Maison parigina di cappelli fondata nel 1929 da Pauline Adam Marchand: un successo che durerà quasi mezzo secolo. Il famoso turbante drappeggiato, nato durante la guerra, diventa un simbolo riproposto in tutte le sue collezioni. La fama internazionale di Paulette arriva con il cinema e il teatro. Suoi i cappelli di Audrey Hepburn in My Fair Lady. Apre filiali a Londra, New York e Buenos Aires. Modista prediletta dal jet set, lavora anche per Piguet, Chanel, Féraud, Mori, Scherrer, Ungaro e per gli allora emergenti Montana e Mugler. Presiede la Chambre Syndicale de la Mode dal ’57 al ’61. Riceve la Légion d’Honneur nel ’74 e muore dieci anni dopo.