Nonsolomoda

Rotocalco televisivo di moda e spettacolo delle reti Mediaset, mandato in onda dall’aprile del 1984 in seconda serata, il mercoledì, su Retequattro, poi la domenica su Canale 5. Ideato da Fabrizio Pasquero, il sottotitolo recita “Settimanale di varia vanità”. Si occupa di moda nel senso più ampio del termine, interessandosi di tutto ciò che fa tendenza e del bel vivere. La grande novità di Nonsolomoda è che ogni servizio è un piccolo video-clip per sponsor non dichiarati. Dall’edizione ’95-96 i servizi, che in precedenza si susseguivano senza presentazione, sono stati introdotti da Roberta Capua, ripresa in primissimo piano secondo lo stile inventato da Target, che andava in onda subito prima. È determinante l’uso della fotografia che, affidata tra gli altri a Hans Visser, Charles Rose, Fabio Gianchetti e Luca Robecchi, riesce ad essere giornalistica, cioè ad informare, pur badando all’estrema eleganza dell’immagine che alimenta la dimensione del lusso di ogni servizio. È questo insieme di autentica documentazione e di “impaginazione” patinata a rendere “gradevole” la pubblicità redazionale sottesa a ogni filmato. È il solo format dedicato alla moda che, imitatissimo, va in onda da quasi vent’anni. Silvia Toffanin ha preso il posto di Roberta Capua e conduce il programma, al cui titolo è stato aggiunto un “È contemporaneamente” a sottolineare l’attualità dei suoi contenuti. Nel 2008 un nuovo restyling testimonia il cambiamento in atto nella trasmissione, che si concentra maggiormente sui nuovi codici visivi e di linguaggio che oggi permettono di viaggiare in tutto il mondo con un bagaglio culturale comune. Il termine “globish” (unione di “global” e “english”), utilizzato per definire le news sulle quali la trasmissione si sofferma, vuole appunto evidenziare come oggi, attraverso un vocabolario inglese di circa 1500 parole si riescano a sintetizzare idee e concetti comuni agli abitanti di tutto il pianeta. Globish news: breve, veloce, basico, globale, diventa il motto anche del rinnovato sito web, ricco di spunti e puntate d’archivio.